venerdì 6 aprile 2012

ALCUNE INDICAZIONI PER LE GIORNATE DI PASQUA E LUNEDI' DELL'ANGELO:

1. Ogni cibo servito sulle tavole pasquali dovrà essere masticato e assaporato con cura. Sarebbe sciocco ingurgitare come un aspirapolvere le squisitezze preparate per il pranzo di Pasqua. Non dimenticarsi che masticare aiuta prima di tutto a digerire meglio il cibo velocizzandone la trasformazione a livello gastrico e a livello intestinale e migliorando l'assorbimento dei micronutrienti.La masticazione poi riveste un importante ruolo di segnale. Masticando ci si rende conto di quanto si è realmente ingerito riuscendo a identificare quando si è mangiato a sufficienza. Questo discorso vale sia in termini di capienza gastrica ma anche e soprattutto sul piano energetico. Grazie alla masticazione è possibile avere un controllo sull'apporto di energia commisurandola alle reali necessità. Inoltre la masticazione prolungata attiva la lipolisi, cioè lo scioglimento dei grassi di deposito.

2. Dopo pranzo perché non andare a fare una passeggiata rilassante all'aria aperta? Questa minima attività fisica permette di cominciare a utilizzare tutta l'energia che si è incamerata esagerando un po' durante il pranzo. Questo rappresenta un segnale estremamente positivo per l'organismo. Oltre a permettere di digerire meglio, un po' di movimento dopo pranzo, insieme al masticare, permette di superare la Pasqua senza qualche chilo di troppo.
Come ci capita spesso di ricordare, un regime alimentare deve prevedere dei momenti di sana libertà a tavola. Qualche vizio di troppo non potrà di certo alterare l'equilibrio raggiunto dopo un attento percorso di stimolo metabolico.

3. I giorni successivi tornare subito ad una alimentazione sana ed equilibrata! Senza eccessi restrittivi, ma riportando l'organismo alla situazione precedente la festività.

BUONA PASQUA A TUTTI!

Nessun commento:

Posta un commento